Ventimiglia, uccide l’ex compagna poi si toglie la vita

Geronimo Vena
Giugno 14, 2021

Dopo averle sparato, il killer è fuggito e si è suicidato in un luogo non distante. È accaduto oggi a Ventimiglia.

Stando ad alcune testimonianze raccolte sul posto, la donna sarebbe giunta su un'auto Citroen condotta da un amico. A quanto emerso, oggi, dopo il delitto, ha cercato di uccidere anche un amico della donna, che si trovava con lei. L'uomo era stato in carcere per molestie contro la prima moglie, era tornato libero a marzo e aveva iniziato a molestare la seconda ex, che lo aveva denunciato. Poco dopo le 17, in via Tenda, nella periferia della città, il 65enne si è avvicinato all'auto che la ragazza aveva parcheggiato per attendere l'arrivo di una persona e ha sparato, uccidendola. Una volta accostato al marciapiede, l'uomo è sceso e si è recato nel locale, Bar Azzurro, a comprare le sigarette. Poi si è allontanato a piedi recandosi sul greto del fiume Roia, ha rivolto l'arma verso si sé e si è ammazzato. Quest'ultimo, hanno riferito dei testimoni, ha cercato di nascondersi per fuggire dal retro.

Si tratta del secondo femminicidio in 24 ore in Liguria. Nel tardo pomeriggio una giovane donna di 30 anni, S.M., è stata uccisa con un colpo di pistola dall'ex compagno. Nel frattempo la titolare del locale, avendo visto l'uomo armato, aveva chiuso la porta a vetri: "Non mi uccidere, io non c'entro niente" gli ha gridato mentre quello cercava di entrare. Un uomo, Antonio Vicari, ha ucciso l'ex fidanzata e poi si è tolto la vita. L'uomo ha poi ha aggredito tre carabinieri intervenuti ma è stato bloccato e arrestato.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE