Previsioni meteo Emilia Romagna, giovedì 10 giugno

Barsaba Taglieri
Giugno 10, 2021

Tempo Previsto: Cielo sereno o poco nuvoloso su tutta la Lombardia durante la prima parte della giornata, dal pomeriggio nuovi addensamenti cumuliformi sui rilievi i quali però daranno origine a rovesci e temporali isolati tra il tardo pomeriggio e la serata, in possibile sconfinamento alle aree pedemontane e di alta pianura adiacenti.

Durante il pomeriggio è invece previsto un peggioramento delle condizioni con temporali previsti in diverse zone come Basilicata, Calabria, Campania e Lazio. Se le cose andassero così, il tempo potrebbe peggiorare di nuovo ad iniziare dalle regioni settentrionali con temporali e aria fresca.

Anche i modelli odierni confermano quanto già supposto nelle precedenti previsioni meteo per la prossima settimana, ossia l'avvento dell'alta pressione sul Mediterraneo centrale e un tempo progressivamente più stabile e soleggiato su gran parte del territorio.

Allerta meteo gialla domani, 10 giugno, a Ragusa.

TEMPO ANCORA MOLTO VOLUBILE: non c'è estate senza qualche temporale, è vero, ma quando questi temporali risultano particolarmente intensi e diffusi non solo sui rilievi ma anche in pianura c'è evidentemente qualcosa che non va. Quello che non va è l'attuale distribuzione della pressione atmosferica sul comparto euro-mediterraneo. Temperature massime in lieve aumento e in generale comprese tra 24 e i 30 gradi.

La giornata di mercoledì 9 giugno 2021, infatti, si contraddistingue per una marcata instabilità climatica connotata da frequenti temporali e rovesci: un simile clima si impone principalmente in prossimità dei rilevi montuosi, soprattutto in corrispondenza con gli orari più caldi del giorno.

Poco distanti dalle province più bollenti, troviamo l'Agrigentino e il Siracusano, con valori massimi fino a 29°C e minimi a 15°C, e il Nisseno e il Ragusano, con massimi a 28°C e minimi a 13°C. Si spera comunque che non accadano episodi simili a quelli registrati a Roma.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE