Precipita la funivia Stresa-Mottarone, sale a 8 il bilancio delle vittime

Paterniano Del Favero
Mag 23, 2021

E' successo intorno a mezzogiorno e mezzo di domenica 23 maggio, a trecento metri dall'arrivo in vetta. Sarebbero 11 in totale le persone coinvolte.

Sul posto si sono precipitati squadre dei Vigili del Fuoco ed il soccorso alpino. L'agenzia Ansa parla del coinvolgimento di alcuni bambini, due sarebbero già stati prelevati dal luogo dell'impatto mediante l'intervento dell'elisoccorso.

Nove morti e tre feriti. Lo hanno confermato i soccorritori ai media italiani, specificando sono decedute sul colpo mentre due bambini - di 9 e 5 anni - sono stati trasportati in codice rosso a bordo di due eliambulanze all'Ospedale Regina Margherita di Torino. Secondo le prime testimonianze una delle cabine è precipitata in prossimità di un pilone, in uno dei punti più alti dell'impianto, in prossimità della vetta del Mottarone: l'incidente sarebbe stato provocato dal cedimento di una fune. Le corse durano una ventina di minuti. Le operazioni di soccorso e recupero sono rese più difficili dal fatto che la cabina è caduta in un bosco in una zona impervia. Sul posto stanno lavorando i vigili del fuoco del comando provinciale di Verbania, quelli del distaccamento di Gravellona Toce e di Stresa, in azione anche un elicottero dei vigili del fuoco e due del 118. "Ora appare sostanzialmente distrutta a terra - la cabina è di colore bianco e rosso - quasi completamente accartocciata, quindi la caduta è stata evidentemente significativa". La funivia dal Piazzale Lido, dalla frazione Carciano di Stresa, in riva al lago di fronte all'Isola Bella, la funivia con un tragitto della durata di 20 minuti, raggiunge quota 1491 metri.

Problemi in passatoLa funivia Stresa-Mottarone era stata chiusa nel 2014 per essere sottoposta a lavori di manutenzione, prima di riaprire nel 2016.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE