Scuola, al via concorso ordinario docenti, prove e posti disponibili

Geronimo Vena
Mag 21, 2021

"Stiamo di fatto già attuando quanto previsto dal Piano nazionale di ripresa e resilienza per la scuola".

Il testo prevede che verrà bandito un concorso per assumere i docenti precari in 1 fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze.

"La gradualità permette di concludere l'intera procedura entro il prossimo anno scolastico e consente di avere tutti i vincitori del concorso ordinario in cattedra a settembre 2022".

"L'anno prossimo - ha spiegato il ministro - certo sarà possibile per alcuni casi" come quelli ad esempio di ragazzi in malattia "ottenere anche questo strumento ma quello che io vorrei è che il modo di insegnare tenesse conto della possibilità di usare strumenti di questa natura, cioè della possibilità ad esempio di fare in classe un collegamento con una classe che è in Germania o con un esperto che è negli Stati Uniti". Una tempistica che tiene insieme il diritto alla continuità didattica degli studenti con la possibilità, per chi viene assunto in una sede distante da quella di residenza propria o della propria famiglia, di riavvicinarsi anticipatamente al domicilio. E' previsto lo stanziamento di circa 470 milioni per l'avvio in sicurezza dell'anno scolastico. Viene poi data la possibilità agli Enti locali, che sono proprietari degli edifici scolastici, di continuare a utilizzare, anche per il prossimo anno scolastico, le risorse già ricevute nel 2020 per l'affitto di locali e il noleggio di strutture temporanee per aumentare il numero di aule.

Il decreto prevede, poi, misure molto attese sul personale, per la nomina di docenti in vista di settembre, compresa l'accelerazione delle assunzioni sulle materie STEM, le materie scientifiche.

Il Piano è stato delineato dopo aver analizzato a fondo il quadro delle cattedre vacanti e anche del personale utile per coprirle presente nelle graduatorie esistenti. Rispetto al concorso straordinario in via di conclusione nella bozza è prevista l'assunzione dei vincitori in un unica soluzione e non in tre anni come precedentemente previsto.

Roma, 20 mag. (Adnkronos) - "Forza Italia esprime grande soddisfazione per il contributo di 50 milioni a favore delle scuole paritarie, previsto nel Decreto Sostegni bis approvato questa mattina, per l'acquisto di beni e servizi legati al Covid". A seguire ci sarà una prova orale e la valutazione di titoli.

Saranno circa 4mila i posti: 282 per Fisica, 1005 per Matematica, 815 per Matematica e Fisica, 903 per le scienze e tecnologie informatiche. "In particolare - prosegue -, Forza Italia apprezza i concorsi ordinari nelle discipline Stem con procedura abbreviata e semplificata, secondo il recente Decreto Brunetta". L'obiettivo è assumere quanto prima su queste materie per portare nuove leve nella scuola e coprire le numerose cattedre ormai vuote nell'area scientifica.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE