Covid, dati ancora in discesa. Calabria verso la conferma della zona gialla

Ausiliatrice Cristiano
Mag 21, 2021

"Questa settimana accelera ancora il calo dell'incidenza", pari a "73 per 100mila abitanti (10-16 maggio) vs 103 per 100mila (3-9 maggio), dati del flusso dell'Iss", quanto emerge dalla bozza del report Iss-ministero della Salute sul monitoraggio dei dati Covid relativi alla settimana dal 10 al 16 maggio. Dal monitoraggio dei dati è emerso che tutte le Regioni hanno un Rt medio inferiore a 1 e tutte hanno un livello di ricoveri sotto la soglia di rischio.

Attualmente sono in zona gialla: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto e le Province autonome di Bolzano e Trento. Nessuna Regione o Provincia autonoma riporta molteplici allerte. Il valore Rt e' sotto il valore 1 anche nel limite superiore.

Questa settimana, nessuna Regione o Provincia autonoma supera la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva o area medica. Il tasso nazionale di occupazione delle terapie intensive si attesta al 19%, stessa percentuale per i pazienti ricoverati in aree mediche. Il numero di persone ricoverate in queste aree passa da 14.937 (11/05/2021) a 11.539 (18/05/2021). Lo evidenzia il monitoraggio settimanale sull'andamento dell'epidemia da Covid in Italia all'esame della Cabina di regia.

"Con il monitoraggio e le conseguenti ordinanze di oggi l'Italia sarà tutta in area gialla". Poi. dopo la cabina di regia, sarà il ministro della salute Roberto Speranza a firmare l'ordinanza. Secondo il ministro "è il risultato delle misure adottate finora, del comportamento corretto della stragrande maggioranza delle persone e della campagna di vaccinazione. Continuiamo su questa strada con fiducia, prudenza e gradualità".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE