Assunzioni straordinarie docenti 2021/22 da GPS: la procedura

Paterniano Del Favero
Mag 21, 2021

"Il governo conferma il proprio impegno nel mettere la scuola al centro", sottolinea il Ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi, che prosegue: "Continuiamo a stanziare risorse per la sicurezza di studentesse, studenti, di tutto il personale, in vista della ripresa di settembre". Abbiamo ricostruito il quadro, abbiamo elaborato un Piano che consente di dare risposte al sistema scuola nel suo complesso: a chi insegna da tempo e, al contempo, ai più giovani che vogliono dedicarsi alla docenza, ma soprattutto ai nostri ragazzi, che hanno il diritto di avere docenti qualificati e di averli in cattedra rapidamente. Una tempistica che tiene insieme il diritto alla continuità didattica degli studenti con la possibilità, per chi viene assunto in una sede distante da quella di residenza propria o della propria famiglia, di riavvicinarsi anticipatamente al domicilio. Sempre per settembre in raccordo con le Regioni, e nel rispetto della loro competenza in materia, si lavorerà per uniformare la data di avvio delle lezioni. Altri 50 milioni sono previsti per le paritarie allo stesso scopo. A questo scopo vengono destinati anche altri 70 milioni.

Via libera del governo all'assunzione dei precari per l'anno scolastico 2021-22. Viene inoltre tracciata la strada per i prossimi concorsi, che dovranno essere veloci e su base annuale. Infine verrà aumentato il numero delle assunzioni delle graduatorie di merito e dalle graduatorie ad esaurimento. A questa selezione potranno partecipare solo i supplenti che sono iscritti nella prima fascia delle graduatorie (quelli cioè che sono già in possesso dell'abilitazione a insegnare su posto comune o della specializzazione sul sostegno) e che abbiano svolto tre anni di servizio su posto comune o di sostegno, anche non consecutivamente, negli ultimi dieci anni scolastici oltre quello in corso, nelle istituzioni scolastiche statali: tra questi potrebbero esserci anche alcuni docenti che hanno appena partecipato al concorso straordinario e sono stati bocciati.

I posti di cui sopra sono assegnati con contratto a tempo determinato finché la procedura finale di valutazione dell'anno di prova, basata su un esame disciplinare, stabilirà se quei docenti potranno essere confermati in ruolo o meno.

Sui posti vacanti che resteranno, il piano prevede l'assunzione dalla prima fascia GPS sia su posto comune che sostegno.

Secondo le stime, la maggior parte dei candidati favoriti per questa fase di assunzioni riguarda il sostegno. Come spiegato dalla sottosegretaria Barbara Floridia, partiranno fin da subito ma a scaglioni: si comincia con i docenti di materie scientifiche e tecnologiche (Stem), per poi proseguire via via con le altre figure. L'obiettivo è assumere quanto prima su queste materie per portare nuove leve nella scuola e coprire le numerose cattedre ormai vuote nell'area scientifica.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE