Lavoro Inps: ok allo slittamento dei contributi artigiani ed esercenti attività commerciali

Geronimo Vena
Mag 15, 2021

Slitta la prima rata dei versamenti dovuti dagli iscritti alle Gestioni speciali autonome degli artigiani e degli esercenti attività commerciali.

L'Inps, con messaggio n. 1911 del 13 maggio 2021, ha comunicato il differimento al 20 agosto 2021 del pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali con scadenza originaria 17 maggio 2021 per i lavoratori iscritti alle Gestioni Inps artigiani e commercianti, a seguito di espresso nullaosta da parte del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

I requisiti per ottenere l'esonero parziale sono l'aver percepito, nell'anno d'imposta 2019, un reddito inferiore a 50.000 euro ed aver subito un calo di fatturato nel 2020, rispetto al 2019, non inferiore al 33%. Ricordiamo che tali importi sono disponibili nel Cassetto previdenziale per Artigiani e Commercianti (Posizione assicurativa Dati del modello F24). Con il nulla osta del ministero del Lavoro, infatti, viene autorizzato lo slittamento quale misura per attenuare gli effetti negativi causati dal prolungarsi dell'emergenza epidemiologica Covid 19 e favorire la ripresa. Successivamente interverrà la formalizzazione dei criteri e delle modalità per la concessione dell'esonero attraverso la pubblicazione del decreto interministeriale MLPS-MEF sull'esonero parziale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE