Arriva il pass vaccinale per spostarsi, ecco cosa cambia da metà maggio

Paterniano Del Favero
Mag 5, 2021

Pass per viaggiare in Italia: quando arriverà. Per uniformare modalità e durata delle certificazioni dei vari Paesi ci sarà un incontro dei ministri della Salute a livello Ue ma è già chiaro che il 15 maggio si partirà con i documenti cartacei per poi passare all'utilizzo della piattaforma tecnologica europea sulla quale verrà caricato il green pass e che verrà testata per la prima volta il 10 maggio. "Non ho dubbi che il turismo nel nostro Paese riemergerà più forte di prima". Un modo per agevolare l'arrivo dei turisti dall'estero, già dalla seconda metà maggio.

Draghi ha infatti invitato i turisti stranieri a visitare l'Italia, mentre nei giorni scorsi aveva invitato gli italiani a prenotare le vacanze in Italia. In alcuni Stati per esempio potrebbe essere ancora richiesto un periodo di quarantena all'ingresso, oppure potrebbe esserci l'obbligo di fare un tampone anche per vaccinati o guariti. "Il mondo vuole viaggiare in Italia, la pandemia ci ha costretto a chiuderci ma l'Italia è pronta a ridare il Benvenuto al Mondo".

Il nuovo provvedimento escluderà la quarantena per chi proviene dall'Ue ma anche da Stati Uniti e Israele, dove le vaccinazioni sono molto avanti.

Mario Draghi presenzia la conferenza stampa al termine del vertice ministeriale del G20 e accelera sul via libera agli spostamenti tra turisti: "Grazie al pass - osserva - saranno in grado di spostarsi da un paese all'altro senza quarantena, a patto che possano dimostrare di essere guariti dal Covid, vaccinati o negativi a un tampone negli ultimi 3 giorni". Le nostre montagne, le nostre spiagge, le nostre città, le nostre campagne stanno riaprendo. "Nell'attesa il governo italiano ha introdotto un pass verde nazionale, che entrerà in vigore a partire dalla seconda metà di maggio". Il premier ha parlato di "un aiuto all'industria turistica, che ha avuto tanto danno da questa chiusura così prolungata".

Dopo aver ripristinato le zone gialle e consentito di tornare al cinema, al teatro, al museo e anche a cena fuori, anche se fino al 1 giugno solo all'aperto, il governo prosegue dunque nella strategia delle riaperture, consapevole che il turismo è una delle chiavi per rilanciare il paese: nel 2020, stando ai dati di Bankitalia elaborati dalla Coldiretti, l'emergenza Covid ha tagliato di circa 26 miliardi le spese dei viaggiatori stranieri in Italia, crollate di quasi il 60% rispetto al 2019.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE