Coprifuoco: quando, come e perché potrebbe cambiare a metà maggio

Paterniano Del Favero
Aprile 29, 2021

La battaglia sul coprifuoco, all'interno della maggioranza di Governo, prosegue imperterrita. Oggi è stata scritta una nuova pagina che sembra poter andare incontro a chi, come il centrodestra, ne chiede l'eliminazione o quantomeno un iniziale spostamento.

L'Aula della Camera ha poi respinto l'ordine del giorno sul Dl Covid, presentato da Fratelli d'Italia, che impegnava il Governo "a valutare l'opportunità, nei provvedimenti di prossima emanazione, di assicurare che nelle zone gialle i ristoranti possano rimanere aperti fino alle 24". Matteo Salvini ha fatto dell'abolizione del coprifuoco un provvedimento-bandiera (e ha costretto i suoi ministri ad astenersi sul decreto riaperture): ma se la Lega si fosse schierata con Giorgia Meloni avrebbe marcato una distanza con gli altri partiti che sostengono Draghi.

Sul tema del coprifuoco si sta animando anche il dibattito politico tra le forze di centrodestra: tutti vogliono cancellarlo ma Lega e Forza Italia sono favorevoli ad attendere la metà del prossimo mese mentre Fratelli D'Italia punta alla cancellazione immediata. A favore Fdi e l'Alternativa c'è. Viene tuttavia confermato che la maggioranza ha trovato un accordo sul possibile superamento del coprifuoco a maggio, alla luce dei dati epidemiologici e della campagna vaccinale. "Meno male che gli ordini del giorno non contavano nulla e che questo sul coprifuoco era inutile..."

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE