Zona gialla per Toscana, Lombardia e le altre regioni: i nuovi colori

Rufina Vignone
Aprile 23, 2021

Il nuovo provvedimento dell'esecutivo prevede comunque una modifica negli spostamenti tra Regioni anche per chi vive in "Zona Rossa" o in "Zona Arancione", In questo caso, infatti, è necessario dotarsi di una "certificazione verde", che viene concessa a chi ha completato il ciclo vaccinale (ha una validità di sei mesi), è guarito dal Covid (anche qesta dura sei mesi dall'emissione del certificato ed è firmata dall'ospedale in cui è avvenuto il ricovero o dal medico di base) o ha eseguito un test molecolare o rapido che deve dare un esito negativo. Ai dati attuali, 13 regioni, più le 2 Province autonome di Trento e Bolzano, avrebbero i numeri per entrare in zona gialla da lunedì.

In "Zona Rossa" dovrebbero rimanere Sardegna e Valle Aosta.

Per le regioni in zona gialla dal 26 aprile significherà ristoranti e bar aperti a pranzo e cena all'aperto, spostamenti liberi tra regioni, musei aperti e spettacoli consentiti anche al chiuso, e possibilità di praticare sport di squadra all'aperto. Secondo quanto riportato dal quotidiano Corriere della Sera, si tratta di Lombardia, Piemonte,Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino Alto Adige, Umbria, Marche, Abruzzo,Lazio e Molise, tutte con Rt abbondantemente sotto 1 e con rischio moderato o basso. In zona arancione dovrebbero restare Calabria e Sicilia.

In attesa del consueto monitoraggio settimanale dell'ISS, è già possibile fare delle previsioni sui nuovi colori delle regioni a partire da lunedì 26 aprile, data in cui dopo settimane verrà ripristinata la zona gialla: quali territori potrebbero entrarvi? A queste regioni, potrebbero aggiungersi anche Toscana, Liguria e Basilicata se l'Rt (attualmente vicino a 1) continuerà a restare sotto soglia. In calo il numero dei focolai e in calo il tasso di incidenza dei casi ogni 100mila abitanti calcolato in 7 giorni: si attesta a 140, la settimana scorsa era a 161 e ancora prima a 173.

A inizio mese il premier Mario Draghi aveva annunciato che uno dei nuovi criteri da considerare per consentire a una regione di riaprire sarebbe stato il dato sui vaccini agli over 70, 80 e fragili.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE