Chauvin condannato per l'omicidio di George Floyd

Bruno Cirelli
Aprile 21, 2021

Derek Chauvin è stato dichiarato colpevole per la morte di George Floyd, in particolare per i reati di omicidio involontario di secondo grado, omicidio di terzo grado e omicidio colposo di secondo grado.

I giurati riuniti in camera di consiglio da lunedì hanno raggiunto il verdetto all'unanimità. Lo ha detto Ben Crump, uno dei legali della famiglia Floyd.

Chauvin ha lasciato l'aula di tribunale in manette e resta sotto la custodia delle autorità: all'ex agente è stata revocata la possibilità di rilascio su cauzione. L'ex poliziotto potrebbe ora rimanere per 40 anni in prigione se il tribunale prenderà in conto le "circostanze aggravanti". Per questo motivo la NBA ha fatto circolare una comunicazione interna alle proprie 30 squadre mettendole in guardia per quelle che potrebbero essere le possibili reazioni a un eventuale verdetto di assoluzione per Chauvin, non escludendo che alcune franchigie possano eventualmente scegliere di non scendere in campo per protesta e quindi causare ulteriori posticipi nel calendario NBA. Non solo Minneapolis ma l'intero Paese era in attesa della decisione della giuria.

Screen da Twitter

"Il verdetto di oggi è un importante passo in avanti per la giustizia in Minnesota".

In una Minneapolis blindata è così arrivato il verdetto del processo a Derek Chauvin, l'ex agente accusato di aver ucciso il 25 maggio 2020 George Floyd tenendo il ginocchio sul suo collo per oltre nove minuti, nonostante quel "non riesco a respirare" pronunciato dall'uomo.

Dopo aver assistito al verdetto dai suoi uffici della Casa Bianca, il presidente americano Joe Biden ha telefonato ai familiari della vittima.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE