Covid Veneto, Zaia: "Oggi 930 contagi". Dati 20 aprile

Geronimo Vena
Aprile 20, 2021

La percentuale dei positivi al Covid sui tamponi effettuati è del 4,61%. Negli ospedali 1.495 (-8) ricoverati in area non critica e 264 (-1) in terapia intensiva.

Il presidente ha ripetuto che è importante non abbassare la guardia e continuare a rispettare le regole per il contrasto al Coronavirus. Il virus c'è ancora però.

"Il 5% degli over 80 non vuole vaccinarsi".

Il nuovo obiettivo è quello di chiudere gli ultrasettantenni (495 mila persone), molti dei quali sono anche fragili, e con la fornitura di lunedì 26 aprile dovrebbero arrivare in Veneto 50 mila vaccini Pfizer in più (circa 170 mila Pfizer in totale). Dal 26 si riapre: da quel momento la responsabilità è individuale.

"Bisogna mettere mano alla questione dei trasporti e della scuola: abbiamo i mezzi pronti per il 50% in presenza". Andando al 100% dobbiamo raddoppiare la dotazione, ma non ci sono i mezzi. Non ci sono proprio i mezzi sul mercato, perché per legge la capienza è ridotta.

Gli anticorpi monoclonali si possono somministrare a pazienti che hanno sviluppato da poco la malattia e hanno fattori di rischio che possono portare a un'evoluzione grave. Noi ne abbiamo ricoverati 14 su 30-35 attesi e nessun decesso su sei-sette attesi. "Tutti i dati confluiranno a Verona".

"L'anticorpo monoclonale è efficace se utilizzato subito, nelle prime fasi della malattia".

"La scuola al 100%?" Non possiamo farne soltanto una questione di contagio. C'è stato un aumento di casi di bulimia e anoressia molto elevato. "Se tutto continua a funzionare così bene mi sembra più utile riaprire che non riaprire".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE