Navalny, il carcere nega l'accesso ai medici. Loro: "Sta per morire, mostruoso"

Rufina Vignone
Aprile 19, 2021

L'Unione Europea rivolge un appello alla Russia affinché Alexis Navalny, il noto oppositore di Putin, venga liberato al più presto.

Il blogger e oppositore di Vladimir Putin è in carcere da inizio febbraio e da quasi venti giorni non si nutre per protestare contro la mancanza di cure mediche adeguate. Chiediamo alle autorità russe di garantirgli l'accesso immediato ai medici di cui si fida. Alexei Navalny era stato condannato a 3 anni e 5 mesi di reclusione per aver violato la libertà vigilata (questo perché fu trasportato d'urgenza a Francoforte dopo l'avvelenamento) e non solo.

"Bene la richiesta dell'Unione Europea per l'immediata liberazione di Aleksey Navalny. Le autorita' russe consentano, nel rispetto dei diritti umani, l'accesso ad un medico di sua fiducia per verificarne le condizioni di salute e si impegnino a rilasciare Navalny, detenuto per ragioni politiche". "La Russia è responsabile per la salute di Navalny e deve assumersi il suo ruolo", ha aggiunto sottolineando che l'Ue segue da vicino il caso e non esclude nuove sanzioni. In tal senso, l'Ue "continuerà a chiedere alla Russia di indagare urgentemente sul tentativo di assassinio tramite avvelenamento di Navalny in piena trasparenza e senza ulteriori ritardi, e di cooperare pienamente con l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW) per garantire un'indagine internazionale imparziale". Il luogo le piazze principali di tutte le città russe. Nelle prossime ore, inoltre, è in programma un'esercitazione che vede impegnato uno squadrone della flotta del Caspio con 15 unità navali militari e diversi mezzi aerei. Nel corso dei giorni, le sue condizioni di salute sono peggiorate e l'uomo è arrivato a perdere nove chilogrammi. - homoeopathicus: RT @SkyTG24: Russia, l'appello della figlia di Navalny: 'Fatelo visitare da un medico' - 2014Monaco: RT @GeopoliticalCen: La Casa Bianca afferma che se A. Navalny dovesse morire in carcere ci saranno "conseguenze" per la Russia.

Nel frattempo 70 artisti e intellettuali, tra cui la scrittrice Svetlana Alexievitch vincitrice del premio Nobel per la letteratura nel 2015, hanno firmato una petizione indirizzata al presidente russo Vladimir Putin per fornire cure mediche a Navalny.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE