Covid: da lunedì la Puglia in zona rossa - Puglia

Ausiliatrice Cristiano
Marzo 12, 2021

Le nuove misure saranno valide dal 15 marzo al 6 aprile.

L'ipotesi più accreditata è che scatti l'automatismo della zona rossa una volta superata la soglia dei 250 contagi ogni centomila abitanti, mentre altrettanto probabile è che il governo opti per una stretta significativa a Pasqua. Quest'ultima opzione però è quella maggiormente divisiva per la maggioranza, ecco perché i nuovi numeri della cabina di regia dell'Iss sui contagi e, più in generale, sui 21 parametri da tenere sotto controllo per decidere il passaggio da un'area all'altra saranno determinanti.

La bozza di decreto prevede poi che dal 15 marzo al 2 aprile 2021 e nella giornata del 6 aprile 2021, nelle Regioni nelle quali si applicano le misure stabilite per la zona arancione, è consentito, in ambito comunale, lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 5 e le ore 22, e nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la responsabilità genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi. Per le festività pasquali, dal 3 al 5 aprile, le misure previste per la zona rossa si applicheranno su tutto il territorio nazionale. Dal 15 marzo, la maggior parte delle regioni sarà in lockdown, con le scuole di ogni ordine e grado in didattica a distanza, bar, ristoranti e negozi chiusi, e la possibilità di uscire da casa solo per esigenze lavorative e motivi di salute.

Nei giorni di Pasqua e Pasquetta e il sabato precedente - 3, 4 e 5 aprile - l'Italia sarà tutta in zona rossa ad eccezione di eventuali regioni in zona bianca (al momento solo la Sardegna lo è).

Il Cdm ha dato anche il via libera a 290 milioni per i congedi parentali, a partire dal primo gennaio.La norma è su proposta della ministra Elena Bonetti.

Il Consiglio dei ministri è stato preceduto in mattinata da un incontro tra le Regioni assieme ai rappresentanti di Comuni e Province conil ministro per gli Affari Regionali Mariastella Gelmini, Speranza e il Cts, durante il quale sono state illustrate le nuove misure. È l'intenzione del governo secondo quanto emerge dalla riunione con Regioni ed Enti Locali, indicano fonti concordanti. Alla Basilicata, alla Campania e al Molise, rosse da una settimana, si aggiungeranno Piemonte (Rt a 1,41), Lombardia (Rt a 1,3), Emilia-Romagna (incidenza oltre 400), Friuli Venezia-Giulia (Rt a 1,3) e Marche (incidenza sopra 250) e, con ogni probabilità, Lazio e Veneto, che hanno un Rt sopra 1,25 e uno scenario in netto peggioramento, Calabria, provincia di Trento e Bolzano, che hanno un'incidenza sopra i 300 casi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE