Treni Covid Free, presto in arrivo sul territorio italiano: come funzioneranno

Rufina Vignone
Marzo 10, 2021

Sicché, la linea caratterizzante di tali mezzi di trasporto è che i passeggeri vengono, preventivamente, cioè prima dell'imbarco, sottoposti al test anti-Covid.

La notizia strabiliante è che è nato il treno Covid free e abbiamo accennato di cosa si tratta.

La nuova proposta del treno Covid-free ricorda la precedente novità introdotta da Alitalia: i collegamenti giornalieri Fiumicino-Linate riservati ai passeggeri Covid-tested, che avevano presentato un tampone negativo effettuato nelle 72 ore precedenti la partenza o avevano dato disponibilità allo svolgimento del test in aeroporto. "Faremo i test prima di salire a bordo a personale e passeggeri", ha detto Battisti alla presentazione del treno sanitario e dell'hub vaccinale alla stazione Termini.

Candidate a meta dei treni covid free sono infatti città come Venezia e Firenze. Esso, disponendo di 21 postazioni, sarà in grado di vaccinare 1.500 persone al giorno. A breve, la stessa filosofia sarà applicata da Fs al trasporto su rotaie.

Treni Covid Free, presto in arrivo sul territorio italiano: ecco come funzioneranno. Avrà la funzione di assistere e trasportare pazienti Covid o anche malati di altre patologie dove serva, anche all'estero. L'hub di Roma Termini, inaugurato nei giorni scorsi, è il primo hub ferroviario italiano. È stato concepito a titolo di servizio sanitario integrativo, per supplire alle carenze delle strutture sanitarie territoriali, laddove la pressione sia diventata insostenibile per l'indisponibilità di posti letto. A bordo di essi, naturalmente, vi sarà personale sanitario.

"Può circolare in tutta Europa, non c'è un altro esempio come questo". E' dotato di 8 carrozze che possono trasportare fino a 21 malati. Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine della presentazione.

PRINCIPALI CARATTERISTICHE DEL TRENO - Il convoglio è stato progettato per offrire un livello di assistenza sanitaria fino alla terapia intensiva, anche in biocontenimento, con la possibilità di integrare altre carrozze con ulteriori funzioni medico-sanitarie.

Quanto all'hub ferroviario vaccinale di Roma Termini si tratta del primo esemplare in Italia: un'area della stazione adibita a punto vaccinazioni.

Sicché, in caso di mancanza di posti letto, o di insufficienza di strutture o cure disponibili, il malato si trasporterà altrove, a mezzo di questi treni.

Una è il treno sanitario, l'altra l'hub per le vaccinazioni. Presenti il Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini, il Ministro della Salute Roberto Speranza, il Capo del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Presidente Nazionale della Croce Rossa Italiana Francesco Rocca.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE