Piemonte, salgono a 22 i comuni in zona rossa

Barsaba Taglieri
Marzo 4, 2021

"Per questo - ha concluso Cirio - ho chiesto un monitoraggio quotidiano e ogni due giorni facciamo il punto, pronti a intervenire con ordinanze o misure di carattere regionale, come le zone rosse predisposte in questi giorni che sono l'attuazione di questo monitoraggio".

La Regione Piemonte comunica che nella giornata di ieri, martedì 2 marzo, sono state distribuite 53.820 dosi di vaccino Pfizer. In zona rossa la chiusura è automatica. I valori sia sulle terapie intensive che ordinarie sono ancora sotto soglia, pur registrando un incremento.

Si tratta da un lato degli effetti dell'aumento dei contagi e dall'altro di ciò che deriva dalla firma del nuovo Dpcm che impone limite più restrittivi ( i famosi 250 contagi ogni 100mila abitanti) oltrepassati i quali le Regioni possono disporre la chiusura delle scuole. I lockdown in tutta la regione salgono così a 22.

Sono 14 i nuovi paesi in zona rossa tra il Torinese e il Cuneese, tutti collegati con il focolaio di Cavour.

Ho commissionato ieri notte uno studio che mi sarà presentato fra poco dal nostro dipartimento dell'Unità di crisi e che, Comune per Comune, verifica l'eventuale esistenza di uno dei tre presupposti indicati dal Cts. Siamo di fronte a dati che monitoriamo ormai da settimane - ha aggiunto -, per cui il sistema sanitario si è predisposto. Non siamo solo più un organismo che viene sentito, ma la Conferenza delle Regioni è un organismo che viene anche ascoltato, cioè che può fare le proprie istanze e segnalazioni.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE