Australian Open, caos Covid a Melbourne: "Fate come la Formula 1"

Rufina Vignone
Gennaio 21, 2021

47 atleti non si potranno allenare: tre persone contagiate hanno volato sui loro aerei.

Sono 72 i giocatori in quarantena prima dell'Australian Open dopo che sono state riscontrate positività al Coronavirus sui voli charter che hanno portato giocatori, allenatori, funzionari e media a Melbourne per il torneo di tennis che apre la stagione del Grande Slam.

Il Ministro della Salute australiano Martin Foley ha dichiarato che lui capisce la frustrazione dei cittadini costretti a dover eseguire e rispettare queste rigide regole, ma il suo obiettivo è evitare che lo stato del Victoria abbia altri focolai. Più tardi gli organizzatori hanno comunicato che anche sul volo da Abu Dhabi atterrato a Melbourne alle 8.20 c'era un positivo: 23 i tennisti presenti sul volo. Tanti i nomi eccellenti (Nishikori, Tiafoe, Azarenka e Stephens), tra cui Fabio Fognini. Arrivati in Australia, una volta in isolamento, avrebbero dovuto sottoporsi a un altro test. Sapevamo che esisteva un rischio di contagio in questa finestra temporale; due persone sono risultate positive e il Chief Health Officer ha deciso che tutti i passeggeri del volo fossero da ritenersi contatti stretti. I tennisti dovranno osservare 14 giorni di isolamento senza allenamenti. Tuttavia, secondo delle indiscrezioni alcuni dei giocatori hanno tentato di evadere l'isolamento e qualora tentassero di farlo nuovamente verranno fatti uscire dall'Australia.

Dunque, tre persone sono entrate a Melbourne con tracce del virus e a una quarta, positiva già dalla partenza, è stato consentito lo stesso di partire non essendo stato giudicato contagioso. I 47 giocatori interessati non potranno interrompere la loro quarantena per motivi di allenamento in quanto sono considerati casi di contatto. Premesso che, se non i tornei di preparazione che dovrebbero precederlo ma almeno l'Australian Open si possa svolgere regolarmente, ci sono buone speranze per il tennis italiano in Australia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE