Vaccino Covid, brutte notizie: "Migliaia di consegne a rischio in Italia"

Rufina Vignone
Dicembre 29, 2020

Un uomo di 75 anni è morto a Israele per un attacco di cuore dopo che gli era stato somministrato il vaccino anti-Covid della Pfizer. A rivelarlo è il Ministero della salute israeliano. Secondo quanto riportato da "TgCom24" non è stata rilevata alcuna connessione tra quanto successo e il vaccino.

Il ministero ha prontamente istituito una commissione speciale per esaminare l'accaduto e comprendere di più.

Israele ha avviato la vaccinazione di massa il 20 dicembre scorso partendo dal personale delle strutture mediche e geriatriche, proseguendo con gli studenti di Medicina e i funzionari governativi. In seguito si passerà a vaccinare i cittadini over 60 e le persone appartenenti alle categorie ad alto rischio.

Dalle 65 mila dosi in Lombardia alle 44 mila del Lazio, 40 mila in Piemonte e 16 mila in Liguria, in queste ore è comunque tutto pronto per "inondare i sistemi sanitari di vaccini", così come annunciato due mesi fa dal governo. All'Italia sono destinate esattamente 470mila dosi. Un record per il paese da quando è iniziata la campagna di vaccinazione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE