Ho mobile, dati dei clienti in vendita: l'operatore "non ha prove"

Geronimo Vena
Dicembre 29, 2020

Stando al sito, il contenuto della banca dati contiene infatti informazioni sensibili e complete degli utenti al suo interno.

Lunedì sera il sito di sicurezza informatica Bank Security ha scritto che i dati di 2,5 milioni di clienti dell'operatore italiano Ho.mobile del gruppo Vodafone sarebbero in vendita sul Dark web.

Nell'eventualità che l'attacco venisse confermato da Vodafone, compagnia sotto cui Ho Mobile risulta operatore virtuale, il fatto sarebbe di una gravita inaudita: esso permetterebbe ai malintenzionati di effettuare truffe informatiche di varia sorta, dal furto di identità al SIM swap.

Farlo non è immediato: essere in possesso di una SIM così collegata a un numero di telefono non basta a dare l'accesso a tutti servizi digitali legati a quel numero, e per farlo servono anche i nomi utente e i relativi PIN o password.

La mancanza di conferma da parte di ho. Nel mentre, se possedete una SIM ho. Mobile e temete per la sicurezza delle vostre informazioni personali, il consiglio che possiamo darvi è quello di mantenere la calma.

Aggiornamento 12:20: ho. Mobile, in una dichiarazione ufficiale, annuncia di non aver riscontrato accessi o violazioni ai propri sistemi: "Con riferimento ad alcune indiscrezioni pubblicate da organi di stampa, Ho.mobile non ha evidenze di accessi massivi ai propri sistemi informatici che abbiano messo a repentaglio i dati della customer base. Abbiamo avviato in collaborazione con le autorità investigative le indagini per ulteriori approfondimenti".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE