Dichiarazione dei redditi 2021: online bozza modello 730, CU, 770, Iva

Paterniano Del Favero
Dicembre 25, 2020

Da mercoledì 23 dicembre sono disponibili, sul sito dell'Agenzia delle Entrate, le bozze dei modelli 2021 delle dichiarazioni dei redditi 730, Certificazione Unica, Iva e modello 770, con istruzioni e novità.

La scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi con Modello 730/2021 resta fissata al 30 settembre 2021, sempre e solo per via telematica. In allegato inoltre, sono state inserite le istruzioni sulle procedure e le novità che saranno presenti il prossimo anno.

A partire da oggi in bozza sul sito dell'Agenzia delle Entrate il nuovo modello 730/2021.

Il Superbonus e molte altre misure varate a seguito dell'emergenza sanitaria per sostenere economicamente le fasce più colpite della popolazione, sono ufficialmenti entrate nella dichiarazione dei redditi. Nel modello da presentare il prossimo anno, infatti, trova spazio la prima delle quote di detrazione per spese, che danno diritto al superbonus, sostenute nel 2020 (in dettaglio nel periodo 1° luglio 2020 - 31 dicembre 2020).

Nella nota pubblicata dall'Agenzia delle Entrate viene poi spiegato ai contribuenti che il nuovo modello 730 destinato a pensionati e lavoratori dipendenti, recepisce per intero tutto le novità in ambito normativo intervenute nell'anno che sta per concludersi. Fanno il loro ingresso il trattamento integrativo per i redditi da lavoro dipendente e assimilati, il Superbonus al 110%, il bonus facciate, il bonus vacanze, la detrazione d'imposta per erogazioni liberali a sostegno delle misure di contrasto dell'emergenza Covid-19, il nuovo credito d'imposta per l'acquisto di monopattini elettrici e servizi per la mobilità elettrica.

Bozza modello 730/2021 pubblicata il 23 dicembre 2020 Clicca qui per scaricare il file dell'Agenzia delle Entrate Bozza istruzioni per la compilazione modello 730/2021 - pubblicata il 23 dicembre 2020 Clicca qui per scaricare il file dell'Agenzia delle Entrate.

In particolare, tra le novità del 2021 va segnalata la riduzione dell'aliquota per le cessioni di beni necessari per il contenimento e la gestione dell'emergenza Covid-19, l'estensione del regime forfetario all'attività di oleoturismo, nonché alcune modifiche alla disciplina delle prestazioni di servizi di telecomunicazione, teleradiodiffusione ed elettronici rese a committenti non soggetti passivi. Nei prospetti riepilogativi sono inseriti nuovi codici per la gestione della tardività dei versamenti, come mezzo di contrasto all'emergenza Covid-19.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE