Cashback: il 10% di rimborso anche per le spese auto

Geronimo Vena
Dicembre 25, 2020

Trombetta nel servizio spiega che "alcuni furbetti hanno subito approfittato della novità per creare delle applicazioni farlocca ed a pagamento che sono: 'Cashback di Stato Italia-L'originale in vendita a 0,99 centesimi di euro e 'Cashback di Stato Italia App-Cashback App Italia in vendita a 0,49 centesimi di euro".

Il piano prevede che nel 2021 ogni 6 mesi, se si effettua un minimo di 50 pagamenti, si riceve il 10% dell'importo speso, fino a un massimo di 150 euro di rimborso complessivo.

Tra pochi giorni (31 dicembre 2020) si concluderà il cashback di Natale: dopo le criticità iniziali e i rallentamenti dell'app IO, gli italiani si sono lanciati negli acquisti natalizi, preferendo l'utilizzo delle carte ai contanti, ma molti si sono accorti che non tutte le transazioni effettuate sono state acquisite dall'app IO.

Cashback: il 10% di rimborso anche per le spese auto

Cashback, i pagamenti contactless non risultano sull'app IO: come risolvere il problema? Un caso che, come spiega PagoPa, riguarda le carte "co-badge" - quelle cioè che riportano u due loghi dei rispettivi circuiti e a cui sono associati due differenti codici Pan. Il problema, infatti, si verifica nel caso in cui l'utente, nel momento in cui ha registrato la propria carta nel sistema, invece di procedere all'inserimento dei dati nella sezione "carta di credito, debito o prepagata" abbia finalizzato l'operazione soltanto attraverso la procedura guidata relativa alle carte PagoBancomat. "Questo avviene perché il secondo PAN (Maestro o V-Pay) potrebbe essere utilizzato dal POS durante i pagamenti contactless". Queste carte, infatti, hanno due numeri (PAN) diversi e, se abbiamo inserito nell'app IO una carta con doppio circuito solo come carta pagobancomat, gli acquisti in modalità contactless non saranno riconosciuti, perché avvengono tramite altro circuito. Una soluzione che si spera sia temporanea, visto che in tempo di pandemia il pagamento contactless è certamente più indicato per evitare inutili contatti con tastiere e passaggi di mano delle carte.

Qualora si effettui un acquisto superiore ai 150 €, la somma in eccesso non verrà presa in considerazione per l'erogazione del bonus. Enel X Pay è un conto nativo digitale, con carta e IBAN italiano, che abilita molteplici tipologie di transazioni: dal pagamento di bollettini, tasse e tributi delle Pubbliche Amministrazioni aderenti al circuito pagoPA, ai bonifici SEPA, passando per lo scambio di denaro peer to peer senza costi di addebito fino alle donazioni per iniziative di solidarietà. Un fastidio da poco, certo, ma sarebbe stato utile se questa informazione fosse stata comunicata tempestivamente ai cittadini, e non a posteriori.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE