Ok dall'Unione Europea alla fusione Fiat-Psa

Paterniano Del Favero
Dicembre 24, 2020

La Commissione europea ha approvato la proposta di fusione tra le società automobilistiche Fiat Chrysler Automobiles N.V. ("Fca") e Peugeot S.A. ("Psa"), ai sensi del regolamento sulle concentrazioni dell'Ue. Tutti Paesi in cui sia Fca che Psa hanno "quote di mercato combinate elevate o molto elevate" e dove, quindi, si sarebbe potuto verificare un aumento dei prezzi. La battaglia è ancora complessa ma ora più forza e fiducia'. Anche gli esperti di Intesa Sanpaolo confermano la raccomandazione di acquisto sul gruppo guidato da Mike Manley e commentando il via libera dell'Antitrust europeo scrivono che sebbene la notizia fosse attesa "è positiva in quanto accelera la finalizzazione del processo di fusione tra Fca e Psa e la creazione di Stellantis".

Le preoccupazioni della Commissione, come si apprende dall'Ansa, erano legate ad un possibile danneggiamento della concorrenza nel mercato dei "piccoli veicoli commerciali leggeri".

Per la Commissione, il primo rimedio consentirà a Toyota di competere con efficacia con Stellantis nel mercato dei veicoli commerciali leggeri in futuro, mentre il secondo aiuterà i nuovi entranti a competere. Durante la sua indagine la Commissione ha raccolto ampie informazioni e feedback da concorrenti e clienti delle due aziende. La decisione è arrivata dopo che da Bruxelles è stato accertato che l'operazione non creerà problemi di concorrenza ed è subordinata all'accettazione da parte della società di una serie di impegni. "Negli altri mercati in cui sono attualmente attive le due case automobilistiche, la concorrenza rimarrà vivace dopo la fusione", ha detto la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager.

La seconda condizione interessa i settori di manutenzione e riparazione: in questo caso veicoli commerciali leggeri e le auto con marchio Toyota dovranno beneficiare in qualsiasi momento dei punti di riparazione Fiat Chrysler-Peugeot. Psa fornisce anche servizi accessori come soluzioni di finanziamento per l'acquisizione di autoveicoli, nonché servizi e soluzioni di mobilità.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE