Verona-Inter Conte chiama il club: "Giusto rivedersi e capire quali situazioni affrontare"

Rufina Vignone
Dicembre 23, 2020

Oggi alle 18.30 contro il Verona, nell'ultima giornata di Serie A del 2020, Conte potrebbe rilanciare Vidal dal primo minuto al posto di Gagliardini, confermando per il resto la squadra che mercoledì ha sconfitto di misura lo Spezia. Il Verona poi, sempre lontano dal Bentegodi, hanno ottenuto i tre punti nelle splendide vittorie contro Atalanta e Lazio. "Dobbiamo essere bravi e determinati sapendo a cosa andiamo incontro". La sta stupendo il Milan? La squadra di Juric sembra giocare con meno intensità rispetto ad un mese fa. Cercheremo di mettere tutta l'energia possibile.

Sul Verona: "Stanno facendo molto bene dalla scorsa stagione e anche quest'anno si stanno ripetendo su alti livelli. Ce n'è poi uno parallelo che è quello societario e su quello dovete chiedere al club". "Una cosa e l'altra". L'importante è la valutazione che deve fare il club in questi quattro mesi in cui abbiamo lavorato. Per i nerazzurri sarebbe importante pure chiudere il 2020 con il miglior attacco - un inizio così prolifico dal punto di vista offensivo non si verificava dall'ultimo anno della gestione Mourinho - e continuando a subire pochi gol: nelle ultime cinque partite sono stati solamente tre, segno di una maggiore organizzazione a livello difensivo. "E' giusto rivedersi, risedersi, e capire adesso che tipo di situazioni abbiamo in mente". "Sanchez infortunato? Non so se sia un problema legato alla sua Nazionale o a lui, resta il fatto che il dato costante è che il cileno si infortuna spesso". Ovvio che più pretendenti ci sono sul singolo giocatore, più il Verona potrà alzare a rialzo le singole trattative.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE