Parigi riapre i collegamenti con Londra con i test Covid - Ultima Ora

Bruno Cirelli
Dicembre 23, 2020

Lo stop era scattato nella giornata di domenica a fronte dei rischi legati alla diffusione alla variante inglese del Covid.

La ripresa del traffico arriverà poco dopo che martedì il segretario ai trasporti britannico Grant Shapps ha annunciato che Gran Bretagna e Francia avevano concordato un protocollo che "vedrà riaprire il confine francese a coloro che viaggiano per motivi urgenti, a condizione che abbiano un test COVID negativo certificato", mentre il suo omologo francese Jean-Baptiste Djebarri ha affermato che i viaggi aerei, le navi e i treni Eurostar "riprenderanno il servizio a partire da domani mattina".

Il provvedimento che permetterà il rientro degli italiani dalla Gran Bretagna deve ora essere contro firmato dal ministro della salute Roberto Speranza e dalla ministra dei Trasporti, Paola De Micheli.

La variante è partita dalla parte sud-est dell'Inghilterra e si è già diffusa in molte delle nazioni del centro-nord Europa (Danimarca ed Olanda) e addirittura in Australia e molti paesi europei hanno chiuso momentaneamente i collegamenti con il Regno Unito. Quarantotto ore intense e segnate dalle lunghe code di dir sulle principali vie di collegamento tra Francia e Gran Bretagna. Tali improvvise circostanze hanno dunque stravolto il settore dell'automotive e dei trasporti, come evidenziato dalle file chilometriche di tir e camion a Dover, ma anche in Francia, e che quindi preoccupa anche le grandi aziende. Il blocco è finito il 23 dicembre. La decisione di Toyota sarebbe dettata anche dalla possibilità sempre più concreta di una Brexit No Deal, che prevede l'uscita del Regno Unito dalla UE, senza che venga raggiunto un accordo commerciale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE