Francia, killer uccide tre poliziotti e dà fuoco alla casa

Bruno Cirelli
Dicembre 23, 2020

Il sanguinoso episodio in una frazione isolata del piccolo comune di Saint-Just, nel dipartimento di Puy-de-Dome, nella Francia centrale, dove a perdere la vita sono stati tre gendarmi. Un intervento delicato che però nessuno pensava potesse trasformarsi in un massacro. Nei concitati istanti l'uomo ha esploso altri colpi di arma da fuoco uccidendo altri due agenti. Poi ha appiccato il fuoco alla casa. I poliziotti erano stati chiamati poco dopo la mezzanotte per prestare soccorso a una donna che, per sfuggire alle violenze del coniuge, aveva trovato rifugio sul tetto di un'abitazione. Un poliziotto è rimasto subito ucciso, un altro ferito. Il gravissimo bilancio al momento dunque è di tre poliziotti uccisi e di uno ferito.

Al termine della sparatoria il 48enne ha dato fuoco alla propria abitazione, dove sono sopraggiunti un elevato numero di poliziotti ed i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme e tratto in salvo la donna rifugiatasi sul tetto. Mentre i Vigili del Fuoco hanno trasportato d'urgenza in ospedale il secondo.

Le vittime, come scrive Bfmtv, erano tre gendarmi di 21, 37 e 45 anni appartenenti ad unità diverse della brigata di Ambert.

Il ministro dell'Interno francese Gérald Darmanin ha reso omaggio sui social ai tre gendarmi uccisi. Secondo quanto riferito dalla procura, la donna è stata salvata.

L'uomo che ha innescato il dramma, la cui identità al momento non è stata resa nota per questioni legate alla privacy, era già noto alla Giustizia per violenza privata e per questioni legate alla custodia dei figli.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE