Atalanta, Gasperini spiega la sconfitta: "Sono io il responsabile"

Rufina Vignone
Ottobre 25, 2020

La gara tra Atalanta e Sampdoria si è chiusa con la vittoria dei blucerchiati per 3-1 che decreta la terza vittoria consecutiva per la squadra di Claudio Ranieri dopo le sconfitte nelle prime due contro Juventus e Benevento. Partita di grande organizzazione difensiva quella dei doriani, che vanno avanti con Quagliarella, che poi si fa parare un calcio di rigore da Sportiello al 44′ del primo tempo.

Ecco come Gian Piero Gasperini, nel post-partita, ha spiegato i motivi della disfatta della sua squadra: "Mi sento responsabile di questa sconfitta". Abbiamo inserito tanti giocatori nuovi, anche se molti hanno fatto bene.

"E' mancata un po' di lucidità". O meglio, non è stato sempre così perché in alcuni casi il penalty non è stato concesso (vedi Bonucci in Juventus-Sampdoria) e in altri sì, come accaduto oggi.

Dopo un buon inizio anche contro la Sampdoria, l'Atalanta è caduta senza impegnare troppo Audero, battuto solo con un calcio di rigore contestato: "Siamo arrivati tante volte nell'area avversaria, ma non abbiamo mai impegnato il portiere che per noi è una cosa strana".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE