Mancini: "Valuteremo se far giocare Chiellini ma siamo positivi".

Rufina Vignone
Ottobre 10, 2020

Fra pochi minuti il ct Roberto Mancini presenterà in conferenza stampa la gara di domani contro la Polonia. Tante opzioni a disposizione, in attacco scalpitano tutti: "Kean sta bene", sottolinea Mancini. "Ma abbiamo un modo di fare calcio che ci costringe a fare delle scelte e a sacrificare qualcuno in quella posizione".

Un commento specifico su Immobile. Se l'Italia giocasse 38 partite di seguito, Immobile farebbe 25 gol, ma purtroppo ci ritroviamo una volta ogni tanto e questo complica le cose. Siamo felici di avere Immobile, Belotti, Caputo, attaccanti molto bravi.

Chiellini scenderà in campo?

Quanto è cresciuta la sua Italia? "I ragazzi sono stati davvero bravi e veloci a imparare". Intanto il percorso della sua Nazionale è ripreso con un 6-0 alla Moldavia in amichevole: "Mi auguravo che la squadra migliorasse di partita in partita e così è stato", la soddisfazione del commissario tecnico. Sono due partite importanti, non so se saranno già decisive. Non è vero che soffriamo i grandi giocatori, penso che campioni come Dzeko e Lewandowski mettano in difficoltà tutti. Credo che Lewandowski sia uno dei migliori attaccanti al mondo e che lo sia da parecchi anni. Con i suoi quattro punti in due partite l'Italia è favorita, a 1,95, anche nella caccia al primo posto nel girone, l'unico che dà diritto a giocare l'anno prossimo la fase finale della Nations League. Una botta al ginocchio, subita nell'ultima seduta di allenamento svolta a Coverciano, potrebbe infatti far saltare quest'importante sfida agli azzurri di Mancini che solo dopo il consulto con lo staff medico, valuterà se mandarlo in campo o meno. "Valuteremo domani, ma siamo abbastanza positivi".

Infine sulla questione stadi che per il presidente Figc Gravina non sono ancora da aprire: "Non è importante che io e lui la pensiamo diversamente, l'importante è che ci sia il rispetto". "Sono molto avventurose come ricostruzioni (ride, ndr)".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE