Mongolia: due casi di peste nera. Intere province in quarantena

Bruno Cirelli
Luglio 4, 2020

Dopo i pipistrelli, sono le marmotte a preoccupare.

Mongolia: due casi di peste nera. Lo hanno riferito i funzionari sanitari. Non si tratta dei primi casi in Mongolia: l'ultimo focolaio legato al consumo di carne di marmotta si è sviluppato l'anno scorso in una provincia vicina al confine con la Russia e aveva provocato la morte di due persone.

La diagnosi è stata confermata da test di laboratorio. Tutte queste, secondo il NCZD, sarebbero entrate in contatto con le due persone di cui si è decretata l'avvenuta infezione. Al momento sono stati analizzati campioni prelevati da 146 persone che avevano contatti con le due persone infette e sono stati identificato ulteriori 504 individui di secondo contatto. A confermarlo una nota del Centro nazionale per le malattie zoonotiche della Mongolia. L'ingresso nella zona è stato temporaneamente interdetto ai veicoli.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE