Traffico e spaccio di cocaina e marijuana, tredici indagati

Rufina Vignone
Giugno 26, 2020

Nella mattinata odierna, i Carabinieri della Stazione di Gualdo Tadino, aiutati dal Nucleo Operativo di Gubbio, hanno tratto in arresto in flagranza di reato un ragazzo di origine albanese di 24 anni, la madre, residenti entrambi a Gualdo Tadino e un altro ragazzo 31enne, sempre di origine albanese.

Le indagini sono partite dopo l'arresto a seguito del ritrovamento di 100 grammi di cocaina a casa di un cittadino turco, da cui è stato possibile risalire alle ramificazioni dei traffici.

Altri arresti per droga oggi (giovedì 25 giugno) a Gualdo Tadino dopo quello di un 21 enne albanese due giorni fa. I militari li hanno seguiti coinvolgendo anche i colleghi di Pescara.

Le arrestate (che hanno sostenuto di detenere la droga per uso personale) sono state ristrette in camera di sicurezza e l'autorità giudiziaria ieri ha convalidato gli arresti con rito direttissimo e disposto la scarcerazione; sullo stupefacente, sottoposto a sequestro, i Carabinieri del L.A.S.S. del Comando Provinciale eseguiranno le analisi qualitative e quantitative. Ad insospettire di più è stato il fatto che il ragazzo sconosciuto è sceso dall'auto con una busta in mano. Appena avviene il passaggio di mano tra i due, i carabinieri intervengono.

I carabinieri hanno rinvenuto due panetti di cocaina per un totale di 2 chili. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di trovare anche 140 euro in contanti, 3 carte prepagate e due telefoni cellulari con quattro schede sim associate. Sul marciapiede i militari notano un giovane straniero e una donna, i loro gesti sono più che eloquenti: è una cessione di stupefacente.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE