"Zitta e ascolta!". Morelli perde il controllo con Michela Murgia

Ausiliatrice Cristiano
Giugno 25, 2020

Andiamo con ordine. La frase - pubblicata ieri mattina sull'account Twitter della radio - è la seguente: "Un vestito non ha senso a meno che ispiri gli uomini a volertelo togliere di dosso". "Ascolta, tu sei qui per farmi domande cretine o vuoi farmi delle domande intelligenti e capire?", è sbottato quindi lo psichiatra che poi, incalzato dalla Murgia che chiedeva degli approfondimenti sulle sue parole, le ha più volte ripetuto "zitta e ascolta!", prima di chiudere bruscamente la telefonata. Si tratta di una citazione della scrittrice francese Françoise Sagan. E il pensiero unico non fa sconti, puoi essere anche un famoso psichiatra, uno che ha scritto decine di libri e che da anni interviene come esperto su tutte le tv nazionali: le guardie bianche del pensiero unico ti infileranno subito nella lista dei reazionari da condannare. La scrittrice in conduzione su Tg Zero, gli aveva chiesto una spiegazione su alcune frasi sulle donne pronunciate dal professore in un'intervista a Rtl 102.5: "Una donna deve preoccuparsi se gli uomini non le mettono gli occhi addosso", aveva detto Morelli. Il femminile è il luogo che suscita il desiderio. Se le donne non si sentono a proprio agio con il proprio vestito, torna in casa a cambiarselo. La donna è la regina della forma e suscita desiderio.

La polemica è divampata ancora più forte, specie sui social network. In ogni caso, per contestualizzare al meglio il tutto e per farsi un'idea su quanto affermato dallo psichiatra Raffaele Morelli durante il suo intervento nella trasmissione radiofonica di RTL a proposito delle donne e di ciò che c'è dietro la scelta di un abito, vi lasciamo al video che segue. Si parlava delle donne, di identità sessuale, e Morelli spiegava che a suo parere le bambine devono giocare con le bambole per conservare la loro "radice femminile". E poi, ancora: "Zitta, zitta: zitta e ascolta".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE