Gol ed emozioni, l'Inter frena col Sassuolo

Rufina Vignone
Giugno 25, 2020

Un gol frutto anche di distanze ancora da acquisire da parte dell'undici mandato in campo dal tecnico salentino: formazione completamente rivoluzionata con Ranocchia in panchina, Gagliardini, Borja Valero e Biraghi a centrocampo, Sanchez in avanti con Lukaku. Negli ultimi 5 minuti del primo tempo il ribaltone: prima Lukaku su rigore, poi Biraghi a suggellare il 3-2. Reti: nel pt 4' Caputo, 41' Lukaku (rig.), 46' Biraghi; nel st 36' Berardi (rig.), 41' Borja Valero, 44' Magnani.

Nella ripresa il Sassuolo è più intraprendente ma è l'Inter ad andare vicinissimo al gol. Un vantaggio davvero clamoroso quello della squadra di Conte in base a quanto si era visto sino a quel momento. Poi Conte ha sostituito Eriksen poco brillante con Agoume e Sanchez con Lautaro. Conte infatti, già critico nel post Sampdoria per le occasione sprecate, se potesse si divorerebbe Gagliardini che si mangia clamorosamente il 3-1 abbattendo la traversa da due passi a porta vuota. Tutta nuova la difesa: Muldur e Rogerio sulle corsie laterali, Chiriches e Ferrari al centro.

Young, dopo aver rischiato il rigore per un fallo di mano, stende ingenuamente Muldur: dal dischetto si presenta Berardi che calcia di potenza e fa 2-2. Scelta che risulta infelice perché il Sassuolo ci mette meno di 3 minuti per passare in vantaggio con il solito Caputo. E come se non bastasse nel recupero è arrivata anche l'espulsione di Skriniar.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE