Coronavirus, Fase 2: Ecco in sintesi le novità più importanti

Barsaba Taglieri
Aprile 29, 2020

Il premier Giuseppe Conte, con la la firma del Dpcm del 26 aprile 2020, ha annunciato il via della fse 2 che per le attività produttive sarà scaglionata.

Si potrà accedere ai parchi con "rigoroso rispetto delle distanze". Il premier precisa più volte che non sono permesse feste in famiglia. La Chiesa da settimane prova a convincere il governo a far celebrare la Santa messa, ma per gli scienziati è ancora troppo rischioso. Si dovrà attendere l'1 giugno per la riapertura di bar, ristoranti, parrucchieri e saloni estetici.

- Riparte anche l'edilizia carceraria, scolastica e per il contrasto del dissesto idrogeologico.

- Aziende. Si rimettono in moto le industrie manifatturiere, le costruzioni e il commercio all'ingrosso relativo a queste filiere.

Dal 18 maggio riapriranno anche musei e biblioteche e negozi al dettaglio. L'obiettivo è evitare che ci siano orari di punta, prevedendo aperture e chiusure diverse fra le varie attività. Su richiesta del Comitato tecnico-scientifico si è ritenuto di programmare step di riapertura di 14 giorni per verificare gli effetti di ogni riapertura. Sarà inoltre consentito a bar e ristoranti l'attività di asporto, ma "nessuno pensi ad assembramenti davanti ai locali", ha spiegato ieri Conte. Ancora in ballo la decisione sull'autocertificazione per gli spostamenti nel comune. Gli spostamenti dovranno avvenire all'interno delle Regioni "salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute". La regola della distanza vale anche per i giardini pubblici, che avranno con ingressi contingentati. Un altro pezzetto di libertà riconquistata è la possibilità di passeggiare anche lontano dalla propria abitazione, purché a distanza dagli altri. Sempre da quella data potranno tornare ad allenarsi anche gli atleti che praticano sport di gruppo che presuppongono il contatto fisico. Oltre alle previste mascherine, abbiamo inviato molte proposte per la ripresa delle attività di ristorazione in totale sicurezza - prosegue Federcuochi - dai moduli in plexiglass sui tavoli alle cloche in carta riciclabile per i piatti in arrivo dalle cucine, dall'ingresso con autodichiarazione per familiari e conviventi alle custodie biodegradabili per tovaglioli, posate e pane dei vari coperti. Per la semplice attività motoria è invece di un metro. Si tratta di un sistema regionale che ha messo in sinergia imprenditori, sindacati e autorità sanitarie. Resteranno chiuse le aree per i bambini. Quando e come riapriranno i centri sportivi?

I divieti di assembramento restano, sia nei luoghi pubblici che privati. Gli italiani stanno dimostrando di essere disciplinati, hanno rispettato tutte le prescrizioni, hanno capito l'importanza delle mascherine e del distanziamento.

SCUOLA. Gli studenti non torneranno sui banchi fino a settembre. Il 17 giugno, infine, ci sarà l'orale della maturità. Non è detto che la riapertura avvii una strada tutta in discesa.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE