New York, dottoressa che curava i malati di Covid-19 si è suicidata

Barsaba Taglieri
Aprile 28, 2020

Dottoressa brillante e dedita alla sua missione, in prima linea nella lotta contro il Covid-19 a New York, la 49enne Lorna Breen non è riuscita a spazzare via la disperazione che il virus lascia dietro di sé: Lorna si è tolta la vita domenica a Charlottesville, in Virginia, nella casa di famiglia. Lorna era direttore medico presso il dipartimento per le urgenze al Presbyterian Allen Hospital di Manhattan. Anche lei, essendo in prima linea nella lotta contro il virus, aveva contratto il Covid-19, ma è stata mandata a casa dopo essere stata curata.

Scene da fronte di guerra che i nostri medici, specialmente quelli che lavorano in Lombardia, hanno impresse a fuoco nella loro mente. La conferma del suicidio è stata data nelle scorse ore dagli investigatori che hanno esaminato il caso. Il padre di Lorna ha spiegato al New York Times che sua figlia aveva fino alla fine cercato di fare il suo lavoro, in condizioni difficili: "Ha cercato di salvare tutti, e questo l'ha uccisa". L'ultima volta che si erano parlati, ha ricordato, lei sembrava molto distaccata e lui aveva avuto l'impressione che non fosse serena. L'uomo poi invita tutti a considerarla per ciò che era: "Era davvero in trincea".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE