Coronavirus, a New York dati in calo: "Ma ancora non va bene"

Bruno Cirelli
Aprile 27, 2020

La piccola è una delle più giovani vittime conosciute della pandemia a livello mondiale.

Era stata ricoverata in un ospedale del Bronx il 21 marzo a causa di una febbre alta. La piccola, che già soffriva di problemi cardiaci, è deceduta dopo un mese. "Il tasso generale di ricoveri è in calo, il numero delle intubazioni è in calo, anche il numero di casi è in calo", ma "ancora non va bene", ha detto Cuomo, definendo comunque "orribile" il dato sui decessi.

Sono stati i genitori a comunicare la triste notizia sui social ai tantissimi che avevano seguito la battaglia della piccola Jay contro il virus. Secondo i dati delle autorità sanitarie federali, negli Stati Uniti a partire dal 2 aprile scorso sono morti altri tre bambini tra 1 e 14 anni (LE INFORMAZIONI DELLA FARNESINA SUGLI USA).

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE