Lazio, Sconcerti: "Media reti di Immobile? Non è più casuale"

Rufina Vignone
Gennaio 9, 2020

Gli si imputano una certa arroganza, ma non sono pienamente d'accordo. Parte di fianco. Ha un'andatura triste, indecisa. Balla sulle punte quanto Ronaldo sui tacchi, ma ha la stessa capacità di trovare la porta incrociando, cioè con palloni angolati che tagliano l'area. E' il dato più confortante di questa sfida che viene rimessa in piedi sul finire di primo tempo con un gol di Milik.

Prosegue Sconcerti: "Sono tornati determinanti i centravanti, Ronaldo, Lukaku, Immobile, Belotti". La differenza tocca ai numeri due del reparto. Niente da fare per il Napoli che tornerà in campo sabato prossimo all'Olimpico (ore 18) contro la Lazio mentre l'Inter ospiterà l'Atalanta a San Siro (ore 20.45). Juve e Inter hanno di più nei secondi attaccanti, Dybala e Lautaro. Dybala ha tante cose, ma pensa già da giocatore arrivato. Correa è molto interessante ma lascia ancora agli altri troppi tiri. Ha vinto benissimo anche Sarri, Ronaldo è tornato elettrico, segna in modo quasi naturale dentro una squadra che comunque si sente più forte di tutti. Direi proprio grazie a Lukaku, Ronaldo e Immobile. "Gli anni passano in fretta, l'ombra della classe rimane".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE