'Sono convinto, Pantani è stato ucciso' - Ultima Ora

Rufina Vignone
Gennaio 8, 2020

Mancano pochi giorni al sedicesimo anniversario della sua tragica e misteriosa morte, e Marco Pantani torna a far parlare di sé.

Lo ha detto in Commissione parlamentare antimafia Fabio Miradossa (che ha patteggiato una condanna per spaccio nella vicenda legata a Pantani), ascoltato sul caso Pantani.

Miradossa ha detto alla Commissione antimafia di aver conosciuto il campione poco prima che morisse e che non gli sembrò "una persona che si voleva uccidere".

"Marco non è morto per droga, già 16 anni fa dicevo che era stato ucciso". Marco non sniffava, chi ha creato la scena del crimine non lo sapeva. "Quando ho visto che il pm non mi credeva ho chiesto all'avvocato di patteggiare, nessuno mi ha detto di farlo, Carlino ha detto che sono stato costretto dalla camorra a patteggiare ma sono cavolate, non è la verità", ha proseguito Miradossa. "Qualcosa stava facendo per arrivare alla verità, questa è però una mia convinzione", racconta l'uomo mentre risponde al senatore Endrizzi. Poi ci sono dei prelievi fatti, io quei soldi però non li ho avuti e non sono stati trovati in camera. "Sono stato accusato di spaccio e omicidio colposo". 20 mila euro che io non ho preso. "Chi li ha presi?".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE