Bimbo schiacciato da una Malm, Ikea paga 46 milioni

Bruno Cirelli
Gennaio 8, 2020

Ikea, famoso colosso svedese specializzato in arredamento low cost, dovrà pagare un risarcimento di 46 milioni di dollari alla famiglia di Josef Durek, il bimbo californiano rimasto ucciso sotto il peso di una cassettiera. "Sebbene nessun accordo possa cambiare i tragici eventi, per il bene della famiglia e di tutti coloro che sono coinvolti siamo grati che questa causa sia giunta a conclusione", ha detto un portavoce di Ikea. Dudek rimase schiacciato sotto i cassetti del mobile del peso di oltre 30 chili il 24 maggio 2017, a Buena Park in California. La famiglia Dudek aveva fatto causa a Ikea in Pennsylvania, dove si trova il quartiere generale dell'azienda nel Nord America, sostenendo che l'azienda fosse a conoscenza che le cassettiere Malm non fossero sicure e che non avesse avvertito in maniera corretta i consumatori circa i rischi legati all'instabilità del mobile. Rimaniamo impegnati a lavorare in modo proattivo e collaborativo per affrontare questo importantissimo problema della sicurezza domestica.

"Non abbiamo mai pensato che un bambino di due anni potesse far cadere un cassettone alto solo 76 cm e rimanere soffocato", hanno detto Joleen e Craig Dudek, citati dalla Bbc. "Stiamo raccontando la nostra storia perché non vogliamo che ciò accada a un'altra famiglia", ha aggiunto la coppia, che ha esortato chiunque abbia ancora un comò Ikea di quelli richiamati a restituirlo. La società aveva inizialmente offerto kit di ancoraggio a muro gratuiti ai suoi milioni di clienti come parte di un programma di riparazione prima di emettere un richiamo nel giugno 2016. E' morto lo stesso giorno per asfissia causata dalla compressione meccanica del collo.

La famiglia Dudek ha annunciato che donerà un milione di dollari ad alcune associazioni statunitensi che si occupano della protezione dei bambini. Dal 2011, secondo l'azione legale dei Dudek, cinque bambini sono stati uccisi da vari modelli di cassettiere Malm e altri 91 ne sono stati feriti prima della morte di Jozef.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE