Lorenzo Crespi non trova lavoro - Ticinonline

Ausiliatrice Cristiano
Gennaio 2, 2020

Si parte subito forte, con Lorenzo Crespi che ammette di avere un rimpianto: aver parlato troppo in televisione. Ospite di "Vieni da me", l'attore ha confidato di essersi pentito per uno sfogo social che risale al 2014 in seguito alla brutta malattia che lo aveva colpito e che lo aveva portato più volte ad esternare pubblicamente tutto il suo dolore anche per la condizione professionalmente incerta in cui si trovava.

A proposito dei problemi di salute. Sono pronto a dimostrare che si cresce e si matura.

Lorenzo Crespi ha parlato della sua malattia e delle volte che ne ha parlato in tv: "Sono stato male una volta sola, ma le otto volte che sono andato a parlare hanno sempre ripercorso la mia malattia". "Io oggi ho 48 anni", ha spiegato lanciando un appello a un futuro manager o a un'agenzia che voglia investire su di lui e la sua professionalità, dal momento che non lavora da otto anni.

A casa di è il gioco telefonico di Vieni da me che consiste nel cercare di indovinare basandosi sulle immagini mostrate in video a quale personaggio famoso appartiene la casa in questione. I produttori con me guadagnavano a palate e questo è il ringraziamento. "Queste persone, per aiutare me, in realtà, aiutavano loro e ogni volta che le rivedevo tiravano sempre fuori la storia della mia malattia", ha dichiarato.

Crespi ha anche parlato delle sue avventure sentimentali e dell'infedeltà sul set. Quando girano le fiction, le attrici se li dimenticano i mariti, come gli uomini si dimenticano delle mogli e delle fidanzate. Sono due o tre.

Poi i ricordi sulla sua famiglia, in particolare sul padre assente. Per caso ce l'ha con Barbara D'Urso? "La prima volta che l'ho visto avevo 12 anni, non ho nessun ricordo e non voglio sapere dov'è seppellito". Dal 1998 al 2012 ho sofferto per un amore nascosto. Ho conosciuto questa persona in un programma nel 1998, non viveva a Roma. Poi lei ha scelto la sicurezza, stava con un'altra persona. Lei mi avrebbe completato, avrei fatto un figlio e sarei diventato un'altra persona. Quando il marito è venuto a saperlo, gli ho chiesto perdono.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE