Camerun, attacco a una petroliera, rapiti 8 marinai

Bruno Cirelli
Gennaio 2, 2020

Lo ha reso noto il ministero greco della Marina mercantile, precisando in un comunicato che "individui armati" hanno assaltato la nave mentre era ancorata al porto di Limbé. Nell'attacco un marinaio greco è rimasto ferito, ha aggiunto il ministero. Cinque dei marinai rapiti sono di nazionalità greca, due filippini e un ucraino e fanno parte dell'equipaggio di 28 persone della petroliera Happy Lady.

Tra i sequestrati c'è anche il capitano della nave, un greco. Nella collocazione un marinaio è stato ferito ad una caviglia.

Lo scorso novembre, un gruppo armato ha preso d'assalto un'altra petroliera greca, "Elka Aristote", a una decina di miglia nautiche dalla costa della capitale del Togo, Lomé, e ha catturato quattro marinai. I pirati a volte dirottano le navi per diversi giorni, per saccheggiare i bunker e chiedere grandi somme come riscatto prima di rilasciare l'equipaggio. L'indagine è in corso, ma a quanto pare la sua morte non sarebbe stata causata dalle violenze inflitte dai carcerieri bensì dal peggioramento delle sue condizioni di salute, già da tempo gravi a causa di una malattia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE