Raiola: "Nedved sicuro, de Ligt è matto"

Rufina Vignone
Gennaio 1, 2020

Matthijs De Ligt è stato escluso dalla finale di Supercoppa Italiana, persa per 3-1 dalla Juventus contro la Lazio.

"La cosa più importante è che Matthijs è felice". Uno su tutti: perché ha preferito la Juve al Barcellona?

L'agente di Matthijs De Ligt, Mino Raiola, ha parlato ai microfoni del Voetbal International della trattativa che ha portato l'olandese alla Juventus, lanciando anche qualche frecciatina al Barcellona che non ha voluto il calciatore: "Secondo tanta gente olandese il Barcellona non è un club straniero, ma proprio olandese - ha esordito -". Parlo molto con Pavel Nedved, è come un figlio per me. Ed ecco un ulteriore retroscena: "De Ligt poteva andare alla Juve un anno prima ma, a causa del trasferimento di De Jong, ceduto ad una cifra molto elevata, l'Ajax aveva improvvisamente chiesto più soldi". "È da pallone d'oro!". Non è interessato ai soldi, vuole solo giocare a calcio. Sono pronto a morire per dare quanto promesso ai miei giocatori. "Non ho mai promesso nulla a cui non ho adempiuto, è così che lavoro con molti dei migliori club europei". De Ligt sarebbe dovuto per forza andare lì, e il fatto che non sia accaduto è stato come una specie di sacrilegio. Lui è olandese come Frenkie e arriva dall'Ajax, quindi... I motivi che ci hanno dato per acquistarlo erano sbagliati, pensavano fosse come un formaggio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE