Meteo Rimini: Anticiclone in rinforzo, clima mite e prevalentemente soleggiato

Bruno Cirelli
Dicembre 26, 2019

Alta pressione in consolidamento sull'Italia e tempo in gran parte stabile e soleggiato, salvo addensamenti sulle Alpi confinali con un po' di neve più frequente al mattino sull'Alto Adige sopra gli 800/1000m. Le precipitazioni saranno sparse a macchia di leopardo sul territorio e determinate dai fenomeni del fenomeni di " Adriatic Effect Snow" e "Tyrrhenian Sea Effect", le precipitazioni innescate dallo scorrimento delle masse d'aria fredde sul mar Mediterraneo ancora caldo-umido.

Ci sarà un abbassamento della temperatura, con un calo termico che si verificherà su tutte le regioni italiane, con valori che si porteranno prossimi a quelli medi tipici di questo periodo dell'anno.

Nel mattino sulla bassa pianura possibili foschie o banchi di nebbia. Nevicate sulle Alpi nord-occidentali e in Valle d'Aosta sopra 1500 metri, specie sulle zone di confine, in esaurimento tra pomeriggio e sera.

Venti: In pianura venti deboli da nord-est, in quota venti moderati a tratti di forte intensità da nord-ovest.

Temperature: Minime comprese tra 3/8°C con valori maggiori nelle aree densamente urbanizzate, massime comprese tra 12/15°C. In Emilia-Romagna l'emergenza è passata e l'unica preoccupazione rimane nel Ferrarese, nel delta del Po, dove è stata confermata l'allerta arancione a Natale per il transito della piena fra Pontelagoscuro, alle porte di Ferrara, e il mare. La persistenza dell'alta pressione rinnoverà una fase decisamente stabile e soleggiata sul Nord Italia e le nostre regioni Tirreniche, mentre il versante Adriatico continuerà a rimanere esposto ad un flusso di correnti fredde in ingresso dai Balcani. La neve arriverà fino a quote molto basse su Abruzzo, Molise, Puglia, zone interne della Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia. Non mancheranno violente mareggiate soprattutto sul basso Tirreno.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE