Supercoppa Lazio: Inzaghi 'fatta una magia

Rufina Vignone
Dicembre 23, 2019

È il terzo trofeo dell'era Inzaghi, dopo la Supercoppa del 2017 e la Coppa Italia vinta al termine della scorsa stagione.

"Abbiamo fatto qualcosa di magico: battere due volte la Juve nel giro di pochi giorni, davvero è incredibile". "Sogno scudetto? Noi dobbiamo lavorare godere di serate come questa - ha detto l'allenatore biancoceleste alla Rai - e negli ultimi anni ce ne sono state diverse".

I cambi? "Ho grandissima fiducia li vedo allenarli, Cataldi Parolo Cai possono giocare dall'inizio". "Una vittoria meritata di un gruppo che ha sempre creduto in quello che si sta facendo - le parole del tecnico biancoceleste ai microfoni di Raisport -".

Avevo paura che in qualche ripartenza potesse esserci la seconda ammonizione (Leiva, ndr): "vittoria strameritata e onore a questi ragazzi". In questi tre anni e mezzo non ho avuto grandi problemi, ma quando non venivano le vittorie so chi c'è stato e chi non c'è stato. Ognuno svolge il proprio ruolo con l'obiettivo di dare un grande contributo. Il tutto supportato da una condizione atletica scintillante, chiarissima nell'esplosività con cui i giocatori sono ripartiti a raffica nel secondo tempo. La lazialità è un modo di vivere, di pensare, di approcciarsi alle persone.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE