Grande gesto verso un giovanissimo - Lukaku per Salvatore Esposito

Rufina Vignone
Dicembre 22, 2019

Appena sotto l'apertura l'attenzione si concentra sulla convincente vittoria dell'Inter contro il Genoa, firmata da una doppietta di Lukaku e impreziosita dal primo centro in Serie A del baby prodigio Sebastiano Esposito.

Al termine della partita Esposito ancora visibilmente emozionato rilascia a Sky alcune dichiarazioni: "Ho chiamato mia madre, mi sono commosso". Ho pensato tutta la notte a questa serata e non potevo sognarne una migliore. In assoluto, secondo marcatore nerazzurro più giovane di sempre (17 anni e 172 giorni) dietro a Mario Corso (17 anni e 97 giorni) che qui ha scritto pagine di storia e che però il primo acuto lo trovò in casa del Bologna. Conte lo ha visto con i propri occhi, raccogliendo i frutti del proprio lavoro mentale e motivazionale anche su chi nelle sue gerarchie non ricopre ruoli di primo piano. Penso che non bisogna mai mollare nella vita, di continuare così, c'è tanto da lavorare.

E aggiunge: "Lukaku? Una bellissima persona prima che un grande calciatore, e lo ringrazio per avermi concesso il rigore". Il rigorista è Lukaku, il giovane Esposito "quasi" chiede di calciare il rigore, e Lukaku lascia via libera al giovanissimo talento, di famiglia proveniente da Castellammare di Stabia. "Mi ha detto di andare convinto sulla palla e di fare gol".

Antonio Conte alla vigilia non ha fatto proclami sul ragazzo, anche per non caricarlo di troppe responsabilità ma lo sta crescendo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE