Il principe Harry si commuove parlando del figlio

Ausiliatrice Cristiano
Ottobre 17, 2019

"Se la spiegazione è che è birazziale, allora vergona per tutti", ha sentenziato Hillary, mentre la fglia Chelsea ha elogiato Meghan per il fatto di aver mantenuto una sua autonomia, anche decisionale. Charles Ross, l'uomo che ha lanciato l'iniziativa, chiede che a Brighton e nell'intera contea dell'East Sussex non si appellino Harry e Meghan con i titoli conferitigli dalla Royal Family perché "quelli non sono assolutamente democratici e rappresentano l'oppressione sulle persone da parte della società elitaria" come riportato da "Madame Le Figaro". Il principe Harry, ospite d'eccezione di una serata di beneficenza organizzata dall'associazione Wellchild che si occupa di cure domiciliari per bambini gravemente malati, ha parlato del piccolo Archie e non è riuscito a trattenere le lacrime.

Archie è nato il 6 maggio scorso e sta bene. Lo sapevamo solo noi. Ricordo di aver stretto forte la mano di Meghan durante la premiazione, pensando entrambi a come sarebbe stato un giorno essere genitori, e ancora di più cosa significherebbe fare di tutto per proteggere e aiutare il nostro bambino, se dovessero giungere difficoltà o problemi di salute. E adesso, da genitori, essere qui a parlare di fronte a voi, mi stringe il cuore in un modo che non avrei mai potuto capire prima di avere un figlio.

Hillary Clinton scende in campo in difesa di Meghan Markle, moglie del principe Harry d'Inghilterra e afroamericana da parte di madre.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE