Mauro Coruzzi (Platinette) non sarà su Rai Uno per problemi di salute

Ausiliatrice Cristiano
Settembre 19, 2019

L'ha fatto, per certi versi, Mauro Coluzzi - in arte Platinette - che per anni ha mostrato un lato di sé (quando ancora non era così spontaneo e naturale farlo) per poi lasciare spazio ad altro: così Mauro e Plati, o Plati e Mauro, che dirsi voglia sono sempre andati a braccetto sino a convergere in un unicum che racchiude un caleidoscopio di emozioni e suggestioni, plasmate al media di riferimento. La rivelazione di Platinette ha lasciato tutti senza parole, anche perché nessuno immaginava una situazione così complicata. Dopo 45 anni di lavoro, in cui ho conosciuto i miei idoli diventati poi miei amici, dopo una vita piena di impegni (radio, tv, cinema, musica), devo combattere un difficile male che mi ha colpito e che porto dentro di me" - ha dichiarato - "Si tratta del mangiare compulsivo, anche quando non ne ho realmente bisogno. "L'ultimo anno è stato difficile, arrivavo a trascinare una gamba", spiega.

Platinette ha parlato della sua malattia durante la puntata del 14 settembre di Italia Sì, il talk show pomeridiano di Rai 1 in onda dallo scorso anno. Per la prima puntata di Italia Sì, programma in cui lavora insieme a Marco Liorni, Platinette ha dato uno sconvolgente annuncio. Tuttavia, inaspettatamente, il padrone di casa Marco Liorni ha aperto proprio con lui la nuova edizione.

Liridi attenzione allo sciame di stelle cadenti di fine aprile
Notizie

Nello specifico Mauro ci tiene a ringraziare Elena Santarelli e Rita Dalla Chiesa, le sue amiche che hanno compreso e soprattutto rispettato la sua privacy. Dovevo lavorare su di me, ho adottato un regime alimentare molto severo, e oggi, alla partenza di ItaliaSì! La decisione di Mauro è stata ponderata dopo la fine della scorsa stagione di Italia Sì, che se da un lato gli permetteva di mantenere il filo con il pubblico, dall'altra non gli consentiva di concentrarsi su sé stesso. Non un addio ma un arrivederci. Prima rimetto a posto le fondamenta, poi magari ci rivediamo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE