Atlantia, Cda straordinario di Edizione sul caso Autostrade

Paterniano Del Favero
Settembre 19, 2019

L'accordo di risoluzione consensuale tra l'azienda e Castellucci prevede che al manager uscente venga corrisposto un importo - a titolo di incentivo all'esodo - pari esattamente a 13.095.675 euro oltre alle competenze di fine rapporto. Per quanto riguarda Atlantia, il suo cda è fissato per domani, 17 settembre, nel pomeriggio, e avrà come oggetto le comunicazioni dell'amministratore delegato Giovanni Castellucci. Lo si apprende dalla nota ufficiale del gruppo diffusa al termine del consiglio di amministrazione in programma oggi che ha accolto le sue dimissioni definendo con lui un risoluzione consensuale del rapporto. La cifra sarà versata in 4 rate fino al 2022. Se queste condotte dolose dovessero emergere, "Atlantia di riserva di non procedere, in tutto o in parte, al pagamento delle rate non corrisposte, nonché il diritto di richiedere la restituzione in tutto o in parte delle rate corrisposte".

Non solo gli esponenti della famiglia Benetton, ma anche altri amministratori indipendenti della società, sembrano convinti che alla luce delle recenti evoluzioni politiche e giudiziarie, serva un segnale di discontinuità che comporta il sacrificio della testa del manager che negli ultimi 14 anni ha fatto grande Atlantia in Italia e all'estero. Da qui la necessità di dar vita a un comitato esecutivo formato da Fabio Cerchiai (Presidente), Carlo Bertazzo (amministratore) e Giancarlo Guenzi a ricoprire il ruolo di Direttore Generale.

L'AD del gruppo che controlla anche Autostrade spinto a lasciare dopo gli sviluppi dell'inchiesta sulla tragedia di Genova.

una settimana che siamo sotto choc per quello che appare dai comunicati della giustizia", aveva detto nel pomeriggio Luciano Benetton.

Un articolo della Repubblica riporta che il premier Giuseppe Conte prenderà in considerazione la revoca della concessione A10 Genova-Savona come possibile revisione del contratto con Aspi a seguito del crollo del ponte Morandi di Genova. Sicuramente ci sarà qualche cambiamento.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE