Inter, Conte deluso: "Voi pensate che io arrivo, tocco e diventano cigni"

Ausiliatrice Cristiano
Settembre 18, 2019

Ospite di Sportitalia, Giovanni Capuano, giornalista di Radio 24, ha commentato il pari dell?Inter con lo Slavia Praga. Dovevamo trovare diverse soluzioni ma abbiamo fatto fatica. "Il primo responsabile sono io perché non ho inciso come dovevo, sia nelle scelte iniziali sia nel capire che tipo di partita andavo a giocare". I ragazzi devono essere lasciati tranquilli, potevano fare di più. Non è questo il calcio che vogliamo fare. Ecco quanto sintetizzato da Tuttojuve.com: Io mi aspettavo che Godin e Vecino fossero giocatori che in una serata come questa servissero. "Loro devono continuare a lavorare, ci hanno messo impegno, sta a me farli migliorare". Non abbiamo mostrato nulla stasera. Voi pensate che io arrivo, tocco e diventano cigni. "Il livello è alto ma bisogna crescere sotto tutti i punti di vista".

"Sono step di crescita questi". Nessuna sorpresa: senza intensità e standard atletici molto alti (per questo il tecnico non ama il centrocampo tutto di nani e ha riciclato Gagliardini) le squadre di Conte giocano così.

"Non parlo dei singoli". Io sono il più asino, quello che va messo dietro la lavagna. Noi non giochiamo a palla lunga e pedalare.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE