Sabatini a tutto campo: "Tomiyasu è nostro, Lyanco non si può tenere"

Rufina Vignone
Giugno 18, 2019

Walter Sabatini da oggi sarà ufficialmente il nuovo direttore tecnico del Bologna e domani sarà presentato. L'esterno offensivo dei felsinei è stato recentemente riscattato per intero dalla Juventus. Bigon sorride, fa segno di andarci con calma ma Sabatini svela praticamente che Takehiro Tomiyasu, centralone del Giappone e del Sint-Truiden sarà probabilmente un giocatore del Bologna. "Non era il nostro - svela Sabatini - che marcava Pulgar in Copa America?" A parte quando ha fatto il gol finale contro il Sassuolo che si è infortunato, si è stirato esultando. Un'ammissione e una conferma che il Bologna ha voglia di espandersi. "Poi sentiremo il mister, che qui ha le chiavi di casa". A lui non chiederemo di prendersi l'Europa ma di lottare per l'Europa. Lyanco purtroppo nella testa del presidente Cairo è un giocatore che non si può muovere ma secondo me sbaglia, ci riparlerò. "Con Destro invece dobbiamo parlare".

Questi invece i passaggi salienti della conferenza stampa: "Dobbiamo muoverci anche in uscita, mentre arriveranno calciatori di talento. Togliere la clausola? Lo gestiremo al meglio, non saremo tonti". Di quello che è successo a Bologna me ne vergogno perché ha perso slancio, cattiveria e fiducia. "Io metto a disposizione la mia conoscenza ma so che faremo grandi cose". "Suning? Coi cinesi non siamo andati d'accordo in alcune cose, io andavo troppo di fretta". Allora facciamo così, diciamo che voglio arrivare terzo. "Al Bologna ho trovato un'organizzazione eccezionale".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE