La Corte dei Conti boccia sia Reddito di cittadinanza che Quota 100

Paterniano Del Favero
Mag 31, 2019

La donna aveva già percepito il "Reddito di cittadinanza", e le era già stata corrisposta la somma di 1.050 euro. Un eventuale minor esborso rispetto alle stime originarie di spesa per il reddito di cittadinanza, dice la Corte, "andrebbe utilizzato, almeno sotto lo stretto profilo della sostenibilità dei conti pubblici, per ridurre il disavanzo e rientrare dal debito". Successivamente i proprietari dell'immobile, al diniego degli occupanti di voler ricorrere al bonus affitto del reddito di cittadinanza, arbitrariamente si sono impossessati dei loro beni facendo inoltre occupare l'appartamento da una terza persona indigente. Sì, quindi a smartphone e tablet di gamma medio-bassa che potranno essere acquistati nei negozi di elettronica.

Era stato Il Mattino a raccontare che l'accredito di maggio avrebbe potuto subire dei ritardi, spiegando che "i tempi delle 'ricariche' - come vengono definite da alcuni addetti ai lavori le erogazioni del denaro sulle card - si sono allungati". Per esempio non si possono comprare armi, pellicce, gioielli o beni di lusso in generale. Non si può acquistare, noleggiare o prendere in leasing navi e imbarcazioni da diporto.

"Divieti quantomeno ovvi quelli che emergono dalle linee guida per l'utilizzazione della carta del reddito di cittadinanza diffusi dal ministero del Lavoro che impone al gestore del servizio l'utilizzo della carta del reddito di cittadinanza all'estero e per gli acquisti online o mediante servizi di direct marketing". Esclusi anche i servizi assicurativi (anche assicurazione dell'auto), finanziari e creditizi.

Molti beneficiari del sussidio, comunque, si stanno domandando se esiste un limite di spesa giornaliero per quanto riguarda la card: la risposta è no, in quanto l'unico "paletto" è rappresentato dall'obbligo di spendere tutto l'importo caricato mensilmente sulla prepagata entro il mese successivo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE