Inchiostri per tatuaggi, nuovi ritiri per rischio tumori

Barsaba Taglieri
Mag 30, 2019

C'è reale pericolo per specifici colori per tatuaggi: l'argomento e serio e merita oggi un approfondimento doveroso dopo un richiamo specifico attuato dal Ministero della Salute in Italia nelle scorse ore. Il Ministero della Salute ha bloccato la vendita e l'uso di alcuni colori per tatuaggi. Ne era stati banditi in tutto 9, nel mese di Marzo. "Soltanto nel 2018 sono stati eseguiti, da parte dei Nas, più di 100 campionamenti presso i tatuatori" alla ricerca di "ammine aromatiche e idrocarburi policiclici aromatici" nei pigmenti. Altre sostanze non conformi trovate all'interno dei pigmenti sono gli idrocarburi policiclici aromatici.

Ad essere ritirato è stato il pigmento rosa - rose satin della Eternal Ink. ll lotto in questione è il 07/27/17 e per la precisione è il boccettino da 30 ml con lotto scadenza 27/07/2020. Il secondo, rosso, è il Perma Blend - Queens Red, marca Permablend Pigments, lotto PBQH181812 (Leggi il documento).

Potrebbe interessarti anche: "Tatuaggi: particelle di inchiostro viaggiano nel sangue fino ai linfonodi". Niente allarmismi per i tatuaggi in generale questo è chiaro ma due specifiche nuance di un determinato lotto di produzione di un brand USA sono stati appena ritirati dal mercato perché potenzialmente cancerogeni.

I nove colori esclusi a Marzo 2019 erano, nello specifico: Dubai Gold, Sailor Jerry Red, Black Mamba, Green Beret, Hot Pink, Banana Cream, Lining Green, Lining Red Light e Blue Iris.

Entrambi i colori per tatuaggi qui esaminati, per quanto prodotti negli Stati Uniti, sono comunque utilizzati in Italia perché distribuiti da aziende nostrane.

Anche nel caso precedente, il divieto di vendita di queste pigmentazioni è stato lanciato in seguito ad alcune analisi a campione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE